Questo sito utilizza i "cookie" per migliorarne la navigazione e garantire una corretta visualizzazione di tutte le aree delllo stesso. Chiudendo questo banner il visitatore e/o l'Utente Registrato, acconsente all’uso dei "cookie". Per saperne di più vai alla pagina Informativa Cookies.
Io sono il vino che dall'ameno colle del vecchio Mombrione ebbe i natali.
Con l'oro del sol ch'entro mi bolle dei sogni in dolci voli, allargo l'ali.
Mi esaltano i poeti nei lor canti definendomi Nettare dei Santi.


Classificazione: vino rosato frizzante

Uvaggio:
Barbera 50%, Croatina 30%, Uva Rara 20%
sistema di allevamento: guyot
densità: 4500 viti/ettaro

Vinificazione:
Raggiunta una giusta maturazione, le uve vengono raccolte manualmente in piccole ceste, rovesciate in carri vendemmia e trasportate alla cantina, dove vengono diraspate delicatamente. Macerazione a freddo a 8 – 10° per 24 ore del pigiato in vinificatori di acciaio; soffice pressatura con presse pneumatiche; il mosto ottenuto fermenta, a temperatura controllata 18°, in serbatoi d’acciaio. Prima dell’imbottigliamento il vino viene arricchito di una allegra effervescenza ottenuta con una rifermentazione naturale in autoclave.

Gradazione: 11,5°

Acidità: 6,0

Colore: rosato, cerasuolo più o meno inteso

Profumo: vinoso, piacevole, con note floreali e fruttate.

Sapore: fresco, armonico con sentori di caramella alla frutta

Abbinamento:
come aperitivo, per buffet freddi, da tutto pasto per primi con sughi di verdure, carni bianche, pesci saporiti e formaggi freschi

Invecchiamento: non adatto, da bere giovane

Temperatura di servizio: 10° - 12°C

Produzione: 6.500 bottiglie

roselatonsa-small

pdf button

rose-la-tonsa